TOYOTA I_SITE

TOYOTA I_SITE è sistema completo per la gestione della flotta carrelli.

 

Il carrello, appositamente allestito con una “scatola nera” (DHU), trasmette i dati di funzionamento tramite tecnologia 3G/UMTS e li rende disponibili su un portale WEB semplice da usare.

 

Si potrà così monitorare:

  • Parametri di produttività e utilizzo dei mezzi
    In termini di prodditività, sarà possibile verificare, ad esempio, quali sono i carrelli più utilizzati e quali quelli inutilizzati. E ancora chi ha usato i mezzi e cosa ha fatto. In altri termini attraverso un semplice pannello di controllo è possibile sapere il reale utilizzo dei carrelli.

  • Stato della Batteria
    Come sono state utilizzate le batterie? Motitorando i cicli di ricarica è possibile incrementare la vita utile delle batterie.

  • Accessi ai mezzi
    Quale operatore è autorizzato all’utilizzo di un determinato carrello? Tramite accesso con smart access (accesso via Badge RFID) o KEYPAD (codice personale) è possibile limitare l’utilizzo dei mezzi a determinati soggetti oltre che attribuire ad operatori diversi dei profili diversi in termini parametri di fuzionamento del mezzo. Il controllo accessi permette poi anche di tracciare le attività per operatore e verificare, ad esempio, gli operatori più impegnati o chi attribuire la responsabilità in caso di urti.

  • Gestione urti
    Quali mezzi e operatori fanno più urti? Quando, dove e chi ha urtato i mezzi? Con quale intensità? Tramite I_site è possibile tracciare gli eventi classificati come urti. In caso di urti forti è possibile bloccare il mezzo per consentire un accertamento tecnico sulla integrità dei dispositivi di sicurezza del mezzo.

  • Check di sicurezza
    Con l’installazione a bordo macchina del dispositivo POC si ha la possibilità di impostare una checklist di domande funzionali alla raccolta da parte degli operatori di feedback collegati allo stato del mezzo e relativi dispositivi di sicurezza. Tramite tale modalità denominata pre-operational checklist, si responsabilizza gli operatori da una parte e dall’altra si portano i prolemi riscontrati all’attenzione di chi gestisce la flotta nolo. Se appositamente impostato, alcune risposte negative a domande chiave, possono anche poter bloccare il mezzo in attesa della risoluzione da parte del responsabile.

  • Posizionamento in tempo reale e geofencing
    La geolocalizzazione del mezzo è funzionale alla verifica in tempo reale di dove viene impiegato il singolo carrello, visualizzare dove è avvenuto l’eventuale urto, oltre alla possibilità di definire un perimetro virtuale e ricevere una notiva qualora un mezzo uscisse dall’area assegnata.

INDUSTRIA 4.0

Con la tecnologia I_Site + POC, il carello Toyota è “intelligente” e “potenzialmente interconnesso” ovvero PREDISPOSTO a soddisfare i requisiti di legge ex art. 1, comma 11 della legge 232/2016 e s.m. e i., quali beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello «Industria 4.0»”.

 

Per accedere ai benefici di legge il cliente dovrà realizzare la successiva integrazione con i sistemi informatici di fabbrica e l’integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o altre macchine del ciclo produttivo.

 

Le macchine da sole non sono “agevolabili” ma lo sono nella misura in cui siano utilizzate, nel tempo, secondo il paradigma di “Industria 4.0”.

Hai bisogno di assistenza? Compila il form!

Nome*
Nome*
Privacy*
Privacy

Con le nostre sedi operiamo in tutto il Veneto, Friuli e Toscana

BELLUNO
VICENZA
2024 © ATI S.p.A - P.IVA 00193530268
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram